Curricoli

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

Nuovi Licei – Nuovi Tecnici — Nuovi Professionali

 

Nell’anno scolastico  2010-2011 è stata avviata, in tutte le Scuole d’Italia e a partire dalle prime classi,  la Riforma della Scuola Secondaria Superiore.

Obiettivo essenziale di questa Riforma era quello di disegnare una scuola nuova al passo con i tempi, in cui si privilegiasse la qualità dell’insegnamento - rispetto alla quantità del carico orario e all’eccessivo numero di materie - come raccomandato dall’OCSE.

Si è trattato di un riordino ritenuto indispensabile giacché le tante sperimentazioni avviate, a partire dagli anni ’90, avevano finito col produrre  una enorme frammentazione degli indirizzi (204 negli istituti tecnici,  396 nei licei …), con il risultato, negativo, di creare disagio e  disorientamento nei giovani, e anche nelle loro famiglie, nell’individuare un percorso di studi idoneo ad affrontare al meglio, poi, il mondo del lavoro o quello universitario.

 

 

Allo scopo di recepire le indicazioni degli organismi internazionali, la Riforma ha introdotto lariduzione del numero di ore settimanali di lezione, rendendo così più sostenibile il carico di lavoro per gli studenti. Dunque un quadro orario più snello - 32 ore settimanali per tutti gli indirizzi della Secondaria Superiore -  allo scopo di garantire la giusta autonomia e flessibilità alle scuole (20% nel biennio iniziale e nell’ultimo anno, 30% nel secondo biennio, e fino al 40% negli istituti professionali), ed inteso ad avvicinare l’ordinamento scolastico  italiano a quello di altri paesi europei.  

La riforma della Secondaria Superiore si è posto, come ulteriore obiettivo, un più stretto collegamento con l'Università, con il mondo del lavoro (stage, tirocini, alternanza scuola-lavoro) e con il territorio ( comitati tecnico-scientifici con la presenza di rappresentanti del mondo delle imprese presenti nella zona), nonché un apprendimento sempre più legato al modo di pensare, comunicare, agire delle nuove generazioni, e all’avanguardia attraverso esperienze concrete con un utilizzo potenziato dei Laboratori e di apparecchiature, anche interattive, in grado di potenziare l’efficacia dei metodi di insegnamento.

 


Allegati

Non sono presenti allegati in questa pagina

Contatti

Contatore Visite