Anni rubati e …..non solo

Anni rubati e …..non solo

Mercoledì, 27 Febbraio 2019 nella Sala Conferenze del nostro Istituto si è svolto l’incontro-dibattito con la prof.ssa Valentina Crisci, autrice del libro “Anni rubati”, presente la Dirigente Scolastica Annamaria Silvestro, moderatrice dell’evento la prof.ssa Susy Barone.

Hanno partecipato all’evento le classi 1Ba, 2Ba, 2Abio, 3Arim, 4Abio, accompagnate dalle rispettive docenti Tiziana De Sapio, Nunzia Iovino, Annamaria Coppola,   Maria Tulino, Giusy Gatta.

Dopo un breve saluto della Dirigente alla comunità scolastica, l’incontro si è aperto con la visione del video del cantante Nek “Se non ami”, cantautore a cui l’autrice fa spesso riferimento nel suo libro. Il testo della canzone afferma che è l’amore che ci dona un motivo per vivere e soprattutto che “l’amore attende, non è invadente e non grida mai”. Un testo bellissimo che, con le dovute differenze, si ispira all’Inno alla carità, composto da San Paolo nella Prima lettera ai Corinzi.

Tante le domande degli alunni, che hanno spaziato dalla progettazione del testo alla sua realizzazione, a tematiche sull’adolescenza, fino a toccare temi come la violenza sulle donne; domande a cui la prof.ssa Crisci ha risposto con gioia ed entusiasmo coinvolgendo la platea, che più volte si è sciolta in applausi per sottolineare il grande coinvolgimento al dibattito.

La storia di Daniela, protagonista del testo, è la storia di una adolescente come tante, che però si trova, ad un certo punto, ad affrontare una realtà che segnerà tutta la sua vita. Il libro tuttavia contiene anche un messaggio di speranza e di rinascita grazie all’amore, che si declina in tutte le sue forme: dall’amore protettivo della famiglia a quello finalmente vero e compiuto di coppia, che, come linfa vitale, tutto rinnova.

Colonna sonora è la musica, compagna di viaggio di tanti adolescenti, che in essa trovano conforto ed ispirazione per affrontare le insidie della vita, lungo il difficile viaggio verso la maturità.

In definitiva un libro sulla vita, nel quale i dolori e le sconfitte non sono altro che la sua metafora, in cui l’amore diventa esperienza ambivalente, che può portare l’essere umano ad oscillare tra inferno e paradiso.

Asia D’Alessandro IBa

Foto