Istituto

Già negli anni precedenti al 1954 si sentì l’esigenza, in tutto l’Agro Nolano, di far sorgere un Istituto tecnico commerciale a Nola. Qui infatti c’erano due Licei : uno vescovile ed uno statale; una Scuola di avviamento; una Scuola tecnica industriale ed una Scuola media.

In una riunione presso la sede Municipale di Nola, nel febbraio del 1954, i Sindaci dell’Agro Nolano sottoscrivevano la necessità della presenza di un Istituto di tipo tecnico sollecitando l’Amministrazione Provinciale che appoggiò subito il progetto. Motore e promotore fattivo dell’iniziativa fu il Gand’Ufficiale Luigi Masullo.

Il 16 settembre 1954 il Provveditore agli Studi comunicava al Sindaco di Nola e al Direttore della Scuola di Avviamento, ingegner Paolo Tozzi, l’istituzione, da parte del Ministero, di un Istituto Tecnico Commerciale a Nola, affidando allo stesso ingegner Tozzi l’incarico  di raccogliere le domande di iscrizione.

L’Istituto iniziava il suo funzionamento anche se dislocato in vari plessi: presso il palazzo comunale, presso l’ex Caserma “48“ Principe Amedeo, con la  Segreteria e la  Presidenza presso la  Scuola Tecnica Industriale in via Roma.

La componente Geometri compariva nell’Istituto di Nola nell’anno scolastico 1955-56, ma come sezione staccata dell’Istituto Tecnico  “G.B. Della Porta“ di Napoli. Solo il 1 ottobre 1959 il Ministero disponeva che la sezione del corso geometra fosse considerata sezione organica dell’Istituto di Nola, modificandone la denominazione in Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri.

Finalmente, nell’ottobre del 1962 l’Istituto ebbe la sua sede nell’attuale edificio.

Esso fu intitolato ad Antonio Masullo stimato industriale del luogo, che, durante la sua vita, ha sempre saputo unire il lavoro all’intelligenza creando dal nulla la più potente organizzazione industriale vetraria del Nolano, grazie all’applicazione di metodi nuovi e geniali.

Negli anni ’80 l’Istituto, in continua crescita, ha avuto un numero di iscritti tale da dover predisporre l’utilizzo di più plessi nonché di sezioni staccate al punto che, negli anni ’90, è stato scisso in Istituto Tecnico Commerciale Masullo, specifico per Ragionieri, e in Istituto Tecnico per Geometri Theti.

Nel settembre del 2000 il Theti si è ricongiunto al Masullo per dar vita all’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri Masullo-Theti nella sede oggi ampliata e ristrutturata.